Cosa fa un consulente creditizio quando vuole guadagnare di più?
In genere cerca di lavorare di più, di trovare nuovi clienti in tutti i modi, di lavorare lavorare e magari le persone intorno a lui iniziano a domandarsi che cosa stia succedendo.

In effetti per ottenere più successo e guadagnare di più il segreto è di lavorare in modo più intelligente e non più duramente.

La formula più efficace è quella di lavorare per il tuo business e non nel tuo business.

Avere una strategia vincente fa la differenza, rifare la tua strategia potrebbe forse essere la soluzione che ti permette di guadagnare più soldi.

Purtroppo essere ad esempio un bravo consulente creditizio non significa anche essere bravi nel sviluppare una attività che crei valore nel tempo. Sviluppare una attività di valore richiede competenze che vanno al di là della tecnicalità. Questo è il motivo per cui tanti consulenti creditizi hanno cambiato mestiere, perché lavorano come se fossero dipendenti e non come veri imprenditore con controllo di quello che fanno quindi spesso senza una vera visione.

In effetti il modo con cui si lavora determina il fatto di guadagnare di più o di meno.

Lavorare come un consulente dipendente o lavorare come un consulente imprenditore riflette il fatto se si lavora per uno stipendio o per creare valore per il business (in inglese si direbbe lavori per income o per equity?).

Questo è un conflitto che affligge molte persone che si ritengono imprenditori, ma invece sono dei dipendenti ma con più oneri e “mal di testa” .

Come risolvere questo conflitto? La cosa importante è essere onesti con se stessi e domandarsi: lavoro con il cappello dell’imprenditore o con quello del dipendente?

Altro aspetto importante da valutare è: Hai un piano strategico per la tua attività oltre a quello della società per cui collabori?

La tua attività è una impresa o solo un lavoro?

Un professionista come te che manca di una visione è semplicemente qualcuno che va al lavoro tutti i giorni, qualcuno che fa fa, qualcuno sempre alla ricerca del migliore pacchetto provvigionale quindi disposto a cambiare facilmente società di appartenenza, sempre impegnato e magari che guadagna soldi o magari no.

Il piano definisce gli obiettivi e il processo con cui ottenere i risultati. Il piano determina chi sei, cosa fai e come lo fai.

Chi sei – è puramente una questione strategica

Cosa fai – è una questione strategica e tattica

Come lo fai – è una questione strategica e tattica

La strategia impatta sul destino e la visione del tuo business, mentre la tattica converte la visione in realtà. Gli aspetti strategici forniscono le fondamenta degli aspetti tattici.

Prima chiediti: Che cosa faccio e come lo faccio da un punto di vista strategico. E poi chiediti che cosa faccio e come lo faccio da un punto di vista tattico?

Altro aspetto fondamentale per fare crescere la tua attività è di avere dei benchmarks con cui misurare il tuo progresso, che possono essere di diverso tipo: finanziario, o la capacità di ritenzione dei clienti, o quanto sei appetibile sul mercato.

La maggior parte dei consulenti creditizi purtroppo non sta lavorando per il proprio business per creare una attività di valore, ma per avere uno stipendio, spesso anche al di sotto delle attese. Solo pochi sono dei veri imprenditori, che lavorano con un piano, ma sono quelli che hanno le soddisfazioni economiche più alte e che anche fra 10 anni li troveremo sul mercato.