2In questi giorni Santander ha reso noto i risultati del primo trimestre 2013 e ha annunciato la nomina di Javier Marín come ceo del gruppo a seguito delle recenti dimissioni di Alfredo Sáenz Abad.

Fra i messaggi chiave che sono stati dati durante la presentazione al mercato si riporta l’aumento della quota di mercato di Santander Consumer Finance (SCF) nei finanziamenti auto proprio in un periodo in cui le vendite sono crollate in modo sostanziale.

L’andamento dell’utile di SCF è in aumento rispetto a quello del 4° trimestre 2012 (+8,7%) anche se è al di sotto del 14% di quello dello stesso periodo 2012.
Il minor utile rispetto al 1 trimestre 2012 è dovuto al minor fatturato a causa della crisi e al lieve aumento delle spese che ci sono state per sostenere lo sviluppo in Germania e per l’incorporazione in Polonia della società di credito al consumo Zagiel.

Per il 2013 SCF continuerà a puntare su diversificazione del business, leadership di mercato nei paesi più importanti (è ai primi 3 posti in 9 paesi su 14 dove è presente), controllo del rischio, efficacia dei modelli.

In particolare il focus nel 2013 sarà su:

  • crescita organica e cross-selling, con più alta penetrazione nel mercato delle auto usate per controbilanciare la caduta delle vendite delle auto nuove in tutta Europa (-13% nella Eurozona);
  • maggiore focus sulla crescita organica con impatto sui volume e i risultati nell’Europa del Nord e Centrale;
  • l’enfasi sarà sulla generazione di un erogato profittevole con severi controlli del rischio nei mercati come Italia, Spagna e Portogallo.

Le nuove erogazioni di finanziamenti hanno raggiunto a fine marzo 2013 circa Euro 5.1 miliardi, in declino del 5% sullo stesso periodo 2012.

L’Italia rappresenta una quota pari al 6% dei nuovi erogati pari a circa Euro 300 milioni, in declino del 48% sullo stesso periodo 2012 (il declino era stato pari al 29% a fine 2012).

Decrementi degli erogati anche in Spagna (-15%, il declino era stato pari al 4% a fine 2012) e Portogallo (-33%).

Gli andamenti dell’erogato sono stati positivi invece in Polonia (+34%), nei paesi nordici (+16%), mentre hanno registrato un lieve declino in Germania (-4%).

I depositi da clienti sono stati alti in questi primi mesi del 2013 intorno a Euro 31 mld. Questo è uno aspetto che differenzia Santander Consumer Finance dai suoi competitors e che dà stabilità al suo funding.

pltv_1x2_santander