Dopo anni di collaborazione fra Aviva e i suoi principali partner bancari in Italia UBI Banca e Unicredit (partnership ultraventennale che risale ai tempi dell’accordo fra Commercial Union e Credito Italiano), c’è un cambiamento della strategia di bancassurance: Life Protection diventa un pilastro fondamentale nei nuovi accordi.

UBI BANCA: accordo concentrato sui prodotti life protection e di risparmio. A seguito della riorganizzazione, Aviva aumenterà la propria quota all’80% nelle joint venture che offrono prodotti ai clienti UBI Banca, la quale manterrà il 20%. L’accordo di distribuzione di Aviva con UBI Banca sarà prolungato dal 2015 al 2020.

UNICREDIT: nuovo accordo per 5 anni per prodotti selezionati con Aviva S.p.A.

Altri punti chiave della operazione di riorganizzazione di Aviva

Aviva S.p.A. venderà le partecipazioni bancarie a UBI Banca. Come risultato dell’operazione, la relazione indiretta tra UniCredit e UBI Banca saranno separate.
Aviva finanzierà l’operazione con un esborso netto di circa £25 milioni. Si stima che, al momento della conclusione dell’operazione, la transazione sarà in linea di massima neutrale sul capitale economico e sull’IFRS NAV di Aviva plc. La transazione è soggetta alle consuete approvazioni.

David McMillan, CEO Aviva Europe ha dichiarato: “L’operazione rappresenta un passo importante nella trasformazione del nostro business in Italia. Insieme alla vendita delle nostre quote in Eurovita, questo accordo semplificherà la struttura di Aviva in Italia e migliorerà il valore del new business e l’efficienza del capitale”.