Positivi sono stati i risultati del primo semestre 2016 di Poste Italiane, così come emerge dalla relazione semestrale, afferenti alla vendita di polizze di puro rischio (temporanee caso morte), vendute “stand alone” (al di fuori, cioè, di operazioni bundled con prodotti di natura finanziaria), con oltre 10mila nuove polizze vendute nei primi sei mesi 2016 (erano state 11.000 nello stesso periodo 2015), mentre oltre 40.000 sono state le nuove polizze di prodotti (erano state pari a oltre 59.000 nello stesso periodo 2015), sempre di puro rischio, correlate a Mutui e Prestiti collocati presso la propria rete di sportelli postali.

Nel comparto danni, nel semestre, la gestione si è mossa confermando le linee strategiche previste nel piano industriale, in particolare promuovendo la valorizzazione delle nuove esigenze della clientela nei campi del welfare e della sanità.

In particolare sono state identificate specifiche iniziative di marketing e commerciali orientate verso un’offerta di prodotti sempre più modulabili, in grado di soddisfare le esigenze eterogenee di un vasto bacino di clienti. In tale contesto Poste Vita ha indirizzato la propria offerta verso prodotti modulari per la salute e prevenzione, PosteProtezione Innova Salute e PosteProtezione Innova Infortuni.

Riproduzione Riservata PLTV