Un anno di rallentamento per le polizze CPI in Italia, dovuto soprattutto ad una maggiore prudenza da parte delle banche nel proporre queste polizze in attesa delle nuove disposizioni in materia dell’IVASS.

Secondo EMFgroup il mercato dei premi CPI nel 2014 ha infatti avuto una frenata quasi del 15% (con un volume di premi intorno a Euro 1,1 mld), con alcune banche che hanno venduto anche il 30% in meno rispetto al 2013, anche se i nuovi mutui erogati siano cresciuti in Italia intorno al 20%.

Nonostante questo contesto di mercato non favorevole allo sviluppo delle polizze CPI, CNP Italia è riuscita a mantenere nel 2014 il risultato di volumi premi pari a quello del 2013.

Ricordiamo che CNP Italia è specializzata nel segmento polizze CPI e nella protection in generale ed è particolarmente attiva anche nelle partnership con le reti di mediazione creditizia.

Quasi Euro 3 mld di premi complessivi per il gruppo CNP in Italia con una crescita del 15%, di cui quasi Euro 2,7 mld (+17%) sono imputabili alla compagnia UniCredit CNP Vita, guidata dall’amministratore delegato Bruno Faure.

fonte: Press Release CNP