Il Gruppo Poste Vita ha chiuso il 1° trimestre 2017 con soddisfazione, soprattutto per i risultati raggiunti sia nella commercializzazione di prodotti a premio ricorrente che nella Protection.

Nell’ambito dei premi ricorrenti, in particolare i prodotti Multiutile Ricorrente, Long Term Care, Posta Futuro Da Grande, hanno realizzato oltre 27mila polizze vendute nel trimestre, e nella previdenza la vendita del prodotto PostaPrevidenzaValore con quasi 27mila polizze collocate e un livello di adesioni che ha raggiunto le circa 899mila unità, hanno permesso a PosteVita di consolidare il proprio ruolo anche nel mercato della previdenza.

Positivi sono stati anche i risultati afferenti alla vendita di polizze di puro rischio (temporanee caso morte), vendute “stand alone” (al di fuori, cioè̀, di operazioni bundled con prodotti di natura finanziaria), con quasi 11.000 nuove polizze vendute (al lordo dei recessi) nel corso del 2017 contro le circa 9.000 dello stesso periodo 2016, mentre oltre 28mila sono state le nuove polizze di prodotti, sempre di puro rischio, correlate a mutui e prestiti collocati presso la rete di Poste Italiane.

Anche nel comparto danni la gestione si è mossa confermando le linee strategiche previste nel piano industriale, promuovendo la valorizzazione delle nuove esigenze della clientela nei campi del welfare e della sanità, il potenziamento dell’offerta e l’ottimizzazione del modello di supporto alla rete. Sebbene la contribuzione al risultato sia ancora marginale, i risultati commerciali sono stati comunque positivi, con una produzione complessiva di Euro 39,92 milioni, in crescita del 59% rispetto all’analogo periodo del 2016 (Euro 25,1 milioni). Tali dinamiche sono state accompagnate anche da un positivo andamento tecnico conseguente a una contenuta sinistrosità rispetto alla crescita del portafogli.

Riproduzione Riservata PLTV