Il Consiglio di Amministrazione di Net Insurance ha approvato la Relazione Semestrale al 30 giugno 2018 della Società e la Relazione Semestrale Consolidata del Gruppo al 30 giugno 2018.

I risultati del Gruppo Net Insurance conseguiti evidenziano:

  •  un utile netto pari a € 3,3 mln;
  • ROE pari all’ 8,6%;
  • un livello di solvibilità di Gruppo che si attesta al 131,4% (+3 punti percentuali rispetto al 31 dicembre 2017);
  • consolidamento della quota di mercato del Gruppo (intorno al 27%1) nel business della Cessione del Quinto;
  •  incremento del fatturato e miglioramento qualitativo della raccolta premi;
  • decisa crescita dei volumi nel settore dell’Agro (+40,3%) e dei prodotti connessi al “rental property” e allocati sul Ramo Cauzione e Ramo Tutela Legale (+25,5%) rispetto al I semestre del 2017.

    Raccolta premi

    Nel corso del I semestre dell’esercizio 2018, la raccolta premi è stata condizionata essenzialmente dal trend di sviluppo delle erogazioni di finanziamenti a fronte di cessione del quinto, con un miglioramento qualitativo della stessa raccolta premi.

    Nel semestre in esame il Gruppo Net Insurance ha visto consolidarsi la propria market share nel core business della Cessione del Quinto – che si attesta intorno al 27% – rilevandosi quindi un lieve incremento di circa 2 punti. percentuali, rispetto al 31 dicembre 2017.

    I premi lordi contabilizzati del periodo in esame ammontano ad Euro 34,6 mln (con una variazione in aumento di € 7,7 mln) e l’incremento del fatturato – rispetto al I semestre dell’esercizio precedente – si riscontra sia nel comparto Danni (pari a € 22,1 mln e quindi +25,4% rispetto al 30 giugno 2017) sia nel comparto Vita (pari a € 12,5 mln con una variazione positiva del 34,9% rispetto al I semestre dell’anno precedente).

Andamento dell’attività assicurativa del Gruppo Net Insurance

Comparto Danni
A fronte dell’aumento del fatturato, in materia di sinistralità si riscontra un decremento degli importi dei sinistri liquidati (complessivamente intorno al 12,8%).
In termini di numero sinistri, al netto dei sinistri eliminati senza seguito, la velocità di liquidazione complessiva dei sinistri di accadimento corrente pervenuti nel I semestre 2018 è risultata pari a 76,65% (contro l’86,99% riscontrato nel I semestre 2017). Per i sinistri di accadimento precedente al 2018 si rileva invece una velocità del 78,37% a fronte del 75,58% osservato nella precedente semestrale.

Comparto Vita
In materia di sinistri si riscontra una riduzione degli importi dei sinistri liquidati pari al 15,5%; mentre la velocità di liquidazione per i sinistri di avvenimento nel corrente esercizio si attesta al 90,6% (contro il 91,7% registrato nel 2017). Per quanto riguarda i sinistri di avvenimento precedente, la velocità di liquidazione è pari al 53,3%, a fronte del 94,0% riscontrato nel medesimo periodo dell’anno precedente.