Ieri sera, presso l’Hotel Principe di Savoia di Milano, si è tenuto l’evento di premiazione degli “Italy Protection Awards”, nati nel 2014 per riflettere su un mercato assicurativo che sta crescendo e maturando, oltre che per premiare gli operatori maggiormente impegnati nell’innovazione di questo settore.

 Fideuram Vita si è aggiudicata  il premio per “per l’innovazione del processo di underwriting e per il pricing competitivo di Fideuram Vita Serena”. Il riconoscimento è andato anche alla società Munich Re, con la quale la soluzione è stata sviluppata.

Fideuram Vita Serena è una polizza sulla vita che permette di assicurare fino ad un milione di euro attraverso un innovativo processo assuntivo. I target individuati per “Fideuram Vita Serena” sono le famiglie monoreddito – o famiglie con più redditi, uno dei quali decisivo per il tenore di vita – i grandi proprietari, con elevato patrimonio e ridotta liquidità e, infine, le piccole e medie imprese, che hanno uno o più uomini chiave nella gestione del business: in questi casi è l’azienda che sceglie di assicurarsi, tutelando la continuità d’impresa.

Questo prodotto – spiega Maria Luisa Gota, amministratore delegato di FideuramVita risponde ad un’esigenza del mercato italiano, che in questo settore si sta sviluppando significativamente: nel 2018 i premi di questa tipologia hanno raggiunto i 280 milioni di euro, in crescita del 34% rispetto all’anno precedente, segno di una maggiore consapevolezza dei consumatori rispetto al bisogno di protezione. La capacità di innovazione si riflette nella possibilità di assicurarsi in pochi minuti – e in completa privacy – inserendo garanzie complementari e tutela di malattie gravi ed infortuni e nell’utilizzo di un questionario online, compilabile su tablet con una procedura veloce, snella e funzionale, dove gli under 55 anni che vogliono assicurarsi per cifre fino a 400mila euro, non necessitano in generale di una visita medica, né vi sono distinzioni tra fumatori e non”.

 

https://www.italyprotectionforum.it/awards/#winners