L’Innovazione nelle polizze Multirischi Abitazione secondo Ivass

CONDIVIDI

Focus Ivass su Innovazione nelle POLIZZE MULTIRISCHI ABITAZIONE 

Stare al passo con i bisogni specifici del cliente e offrire, quindi, prodotti maggiormente personalizzati è la nuova linea che diverse imprese stanno già mettendo in atto, con polizze multirischio che, nei casi più all’avanguardia, si integrano con l’ingegneria domotica e con la tecnologia dell’IoT.

Nel 1° semestre del 2017 le compagnie assicurative, come riscontrato nella seconda metà del 2016, proseguono nel lancio di polizze multirischio dedicate alla casa, talvolta contraddistinte dall’uso della tecnologia come nel caso di:

un nuovo prodotto che si serve, ad esempio, di un dispositivo home box per segnalare eventuali allarmi, notifiche all’utente tramite app sul proprio smartphone, con l’ausilio di diversi sensori.

Tutti i devices sono autoinstallanti e in comodato d’uso con la formula full optional (in quella Base per ogni utenza della casa, è prevista l’assistenza con l’invio di personale qualificato in loco), dove si prevede l’estensione di garanzia degli elettrodomestici per difetto di conformità.

Oppure, anche se di tipo tradizionale, che offrono oltre alle oltre alle garanzie di base, coperture e servizi innovativi quali:

  • contributo economico in caso di perdita dell’anno scolastico di figli minorenni infortunati, per figli fino ai 25 anni o disabili, in caso di decesso dei genitori per infortunio, per aiuto domestico in caso di infortunio della colf;
  • indennità per inagibilità casa, intervento di riordino locali e potenziamento serrature danneggiate;
  • protezione digitale: supporto malware/virus;
  • assistenza telefonica medico- legale per cyberbullismo;
  • rimborso spese per rimozione informazioni lesive della reputazione;
  • contributo economico in caso di stop lavorativi inattesi per affrontare le spese più urgenti come mutui o bollette;
  • estensioni di copertura a impianti di energia alternativa. La copertura relativa agli elettrodomestici garantisce l’invio di tecnici per interventi di riparazione a seguito di difetti di conformità fino a 10 anni di vetustà;
  • laddove l’abitazione sia adibita a Bed&Breakfast, una copertura dai danni cagionati alle persone ospitate, inclusi quelli derivanti dalla somministrazione di cibi e bevande;
  • l’accesso gratuito a una piattaforma di home-restaurant per ottenere una copertura assicurativa responsabilità civile sull’immobile e personale per tutti i cittadini/cuochi che organizzino eventi c.d. “social eating” (in cui le persone decidono di aprire le porte di casa e ospitare sconosciuti per una cena, in cambio di un contributo economico).

L’intero report è disponibile su http://www.ivass.it

Riproduzione Riservata PLTV – estratto da Report IVASS

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here