La Divisione Insurance di Intesa Sanpaolo chiude l’esercizio 2017 con risultati solidi, contribuendo per l’11% al risultato corrente lordo del Gruppo Intesa Sanpaolo – dichiara Nicola Maria Fioravanti, Responsabile della Divisione Insurance del Gruppo Intesa Sanpaolo. Il Gruppo Assicurativo mantiene il trend di crescita registrato in questi anni e si conferma leader nel mercato vita nazionale, nella previdenza e nel mercato danni del Bancassurance, con una eccellente performance nel 2017 sia in termini di risultato netto, pari a 639,3 milioni, sia in termini di solidità patrimoniale, con un Solvency Ratio al 236%. Il piano Industriale del Gruppo Intesa Sanpaolo, annunciato dal nostro CEO nei giorni scorsi, ha posto tra gli obiettivi il raggiungimento della leadership europea nel Wealth Management and Protection con forte sviluppo dell’assicurazione dSu questa sfida ci sentiamo direttamente responsabili, non solo nel conseguimento dei risultati, ma anche nel far evolvere in maniera responsabile il nostro modello di servizio proponendoci come asset e risk manager dei nostri clienti.

Grazie alla costante collaborazione con le altre Divisioni del Gruppo, aiuteremo in particolare le famiglie italiane a ottimizzare la gestione del loro patrimonio, promuovendo le polizze danni come pilastro fondamentale del loro Welfare.” 

Per quanto riguarda la performance commerciale, la nuova produzione vita segna una diminuzione del -5,8% passando da 23.650,6 €/mln di dicembre 2016 a 22.268,6 €/mln al 31 dicembre 2017 (Gruppo assicurativo Intesa Sanpaolo Vita riferito alle sole società soggette a controllo partecipativo 17.562,8 €/mln a dicembre 2017 rispetto ai 19.239,4 €/mln a dicembre 2016 con una variazione del -8,7%).

La produzione lorda vita si attesta a 22.528,0 €/mln rispetto a 23.933,0 €/mln al 31 dicembre 2016 evidenziando una variazione negativa del -5,9% (Gruppo assicurativo Intesa Sanpaolo Vita riferito alle sole società soggette a controllo partecipativo 17.739,4 €/mln a dicembre 2017 rispetto ai 19.422,5 €/mln a dicembre 2016 con una variazione del -8,7%.