Dalla Relazione IVASS 2017 si legge che…

È stata avviata un’indagine sul collocamento di prodotti che, venduti contestualmente all’erogazione di un finanziamento per l’acquisto di un bene di consumo, di fatto, non evidenziavano alcun collegamento né con il bene né con il finanziamento.

L’indagine interessa 3 imprese italiane e 3 estere e 2 distributori (società finanziarie).

Tali polizze, che secondo le segnalazioni dei consumatori sono proposte quale condizione per l’erogazione del prestito, sono destinate alla copertura di eventi estranei al rapporto sottostante (es. infortuni, malattia, assistenza, abitazione).

Alle imprese e agli intermediari è stato chiesto di fornire informazioni sul tipo dei prodotti, sulle modalità di vendita/acquisto degli stessi e sulle istruzioni fornite alla rete di vendita relativamente alle procedure di collocamento dei prodotti. È in corso l’istruttoria.

La questione, in relazione a 2 prime imprese e 3 distributori (due società finanziarie e una banca) è stata anche segnalata all’AGCM come possibile caso di pratica commerciale scorretta.