Sono anni che in UK si parla dello scandalo delle polizze CPI legate ai mutui tanto che da almeno due anni le banche inglesi hanno smesso praticamente di venderle a favore di delle coperture income Protection.

Nonostante che le banche inglesi abbiano pagato un totale di 16 miliardi di sterline a titolo di risarcimento ai consumatori, il Regulator inglese FCA (Financial Conduct Authority) ha riaperto il caso delle polizze CPI e ha chiesto ad alcune banche di rivedere oltre 2,5 milioni di denunce CPI che potrebbero essere state ingiustamente respinte nel passato e quelle denunce per cui i consumatori potrebbero essere stati liquidati con una cifra irrisoria rispetto a quanto avrebbero dovuto percepire.