Bene la cessione del V per Neos Finance e i prestiti personali presso gli sportelli bancari

Neos Finance ha chiuso il primo trimestre del 2013 con un importo finanziato complessivo di Euro 333 milioni, superiore del 6% rispetto al corrispondente periodo del 2012. I vari comparti hanno mostrato un trend diversificato (+10,8% i prestiti auto, +17,4% i prestiti finalizzati, +61,7% i finanziamenti con cessione del quinto dello stipendio, -88,6% il leasing e -31,4% i prestiti personali).
In particolare, il decremento dei prestiti personali è riconducibile alla razionalizzazione della rete agenziale che ha visto il dimezzamento del numero dei mandati rispetto allo scorso esercizio.
Nel trimestre sono state realizzate alcune campagne commerciali sui prodotti prestito auto, prestito fotovoltaico, prestito personale e cessione del quinto a sostegno della produzione. L’iniziativa R.Est.A. è stata applicata anche alla cessione del quinto da poco tempo ma ha già dato ottimi risultati.
Il risultato della gestione operativa di Neos Finance si è attestato a 20 milioni, in aumento del 2,8% rispetto al medesimo periodo del 2012 grazie ai risparmi sui costi (-7,7%).

Nel corso del trimestre le nuove erogazioni effettuate da Intesa Sanpaolo Personal Finance (già Moneta) tramite la rete distributiva di Banca dei Territori sono ammontate complessivamente a Euro 474 milioni, in incremento del 37,4% rispetto al medesimo periodo dell’esercizio precedente (+44,4% i prestiti personali; -3,5% i finanziamenti con cessione del quinto).
Nel corso del periodo è stata realizzata, in collaborazione con Banca dei Territori, una tenace iniziativa commerciale destinata a sostenere le erogazioni di prestiti e si è supportata l’iniziativa R.Est.A. per contrastare il fenomeno delle estinzioni anticipate.
Con l’obiettivo di favorire un contatto proattivo tra gestore e cliente e di migliorare la probabilità di accettazione delle richieste di finanziamento, è stato ulteriormente affinato il modello di proposizione commerciale basato su nuove logiche di profilazione, targeting e servizio alla clientela.
L’utile netto è più che raddoppiato rispetto ai primi tre mesi del 2012, attestandosi a Euro 8,9 milioni.

In data 1° aprile 2013 è avvenuta l’integrazione delle due società mediante la scissione parziale del ramo di attività di credito al consumo e cessione del quinto dello stipendio, pensione, delegazione di pagamento di Neos Finance in favore di Intesa Sanpaolo Personal Finance, con il mantenimento del solo ramo leasing in Neos Finance, sino all’integrazione di quest’ultima nel polo di competenza del leasing.