Nei primi cinque mesi del 2019, secondo Assilea, il mercato del leasing e del noleggio a lungo termine registra oltre 317 mila nuove stipule raggiungendo circa 11,7 miliardi di euro di nuovi finanziamenti.

Prosegue la crescita di veicoli commerciali finanziati sia in leasing sia in noleggio a termine (rispettivamente +7,2% e +9,8% nel numero delle immatricolazioni), mentre sull’intero comparto Auto persiste il segno negativo a causa del rallentamento delle immatricolazioni di autovetture finanziate in leasing. In linea con la dinamica del mese precedente, il comparto Strumentale vede aumentare i nuovi contratti del +4,7% ed i relativi valori dello 0,7%; su tale trend incide la buona performance del leasing operativo (+7,3% in numero e +15% in valore).

Continua a crescere il volume dello stipulato leasing su immobili da costruire con un +10,2% rispetto allo stesso periodo dell’annoprecedente, contestualmente si assiste ad una riduzione dell’11,7% sia nei numeri che nei valori dell’immobiliare costruito. Il comparto Energy, spinto dalla buona dinamica del sotto comparto degli impianti fotovoltaici non accatastati, conferma il trend di crescita già osservato nel mese precedente con un +33,7% nei valori.

L’analisi di dettaglio per fasce di importo nel comparto dello Strumentaleevidenzia variazioni positive in gran parte dei segmenti, in particolare, si riduce il ticket medio delle operazioni nello strumentale finanziario (con +9,2% nelle operazioni di importo inferiore ai 50 mila euro). Positivi i segnali in tutte le fasce dell’operativo, la maggior crescita si concentra nella fascia di importo più elevata (+22%).

Nell’Auto, seppur si è assistito ad una tenuta delle immatricolazioni leasing a privati e a società diverse da quelle del noleggio a lungo termine, si osservano forti contrazioni nel valore delle autovetture in leasing, mentre si riduce leggermente il calo di quelle in noleggio a lungo termine.

Prosegue la buona dinamica sia nei numeri che nei valori dei veicoli commerciali in leasing (rispettivamente +7,2% e +6%), sia per i veicoli commerciali in NLT (+9,8% nel numero delle immatricolazioni e +4,5% nel valore delle stesse).

Guardando al comparto Immobiliare, si osservano dinamiche in flessione in tutte le fasce del costruito, mentre per gli immobili da costruire si confermano in crescita le operazioni «big ticket» con un +21,8%.