Tutti gli agenti di assicurazione che vendono o vendereranno ai propri clienti prestiti o carte di credito revolving finalizzati al pagamento delle polizze non potranno da oggi più farlo se non si iscriveranno all’OAM previo superamento della prova d’esame come agenti in attività finanziarie.

Questa normativa, parte integrante della legge 141, sembra sia stata quasi ignorata dal settore assicurativo, sia dalle compagnie che dalle associazioni di agenti che sembrano non aver mai fatto sentire la loro voce sul tema, a differenza invece dei promotori finanziari che “hanno lottato” per avere degli esoneri.