bank japan

La Bank of Japan (BoJ) ha sorpreso tutti gli investitori per aver abbassato i tassi di interesse per “spronare” le banche ad erogare finanziamenti in un contesto di economia debole.

Bank of Japan riconoscerà un tasso di interesse negativo pari al -0,1% nei conti correnti che le istituzioni finanziarie hanno presso la Banca stessa. Questo accadrà dal 16 febbraio.

BoJ è guidata da Haruhiko Kuroda, che ha dichiarato che spingerà i tassi di interesse ancora più in basso se questo sarà necessario.
In ogni caso la decisione di avere tassi di interesse negativi non è stata unanime, infatti 4 board members su 9 avevano votato contro.
In questo contesto economico, la BoJ sostiene che anche se l’economia giapponese continua a crescere seppure in modo moderato, ci sono ancora troppe incertezze sulla Cina e sugli altri paesi emergenti. Esiste pertanto un rischio serio che se anche aumenta la “business confidence” verso le aziende giapponesi, possa esserci un effetto ritardato di ripresa a causa degli effetti negativi sulla inflazione.


riproduzione riservata PLTV da comunicato stampa Bank of Japan