Unipol Banca esprime la propria vicinanza e il sostegno agli abitanti colpiti dal crollo del ponte Morandi a Genova, che ha comportato conseguenze tragiche in termini di vite umane, danneggiando in maniera importante attività produttive, autovetture e costringendo molte persone a lasciare le proprie abitazioni.

In particolare, per supportare famiglie, operatori economici ed imprese di tutti i settori con residenza o sede legale o operativa nel comune di Genova colpiti dal tragico evento, Unipol Banca ha stanziato un plafond di Euro 8 milioni (5 milioni destinati ai privati e 3 milioni alle imprese) per la concessione di finanziamenti a tasso zero (TAEG 0), a condizioni agevolate, senza spese di istruttoria né di estinzione anticipata, finalizzati al ripristino di beni immobili e mobili danneggiati (abitazioni, negozi, uffici, capannoni, autovetture) oppure alla copertura di spese sostenute a seguito del crollo (es. servizi alberghieri conseguenti allo sfollamento).