PLTV riporta articolo pubblicato su MF.

“Stiamo esplorando l’idea di dare vita a una joint venture nel campo del credito al consumo per cercare di liberare circolante e ridurre il rischio d’insolvenza. Ci sono societa’ molto grandi, di proprieta’ di banche, che operano in questo settore, poiche’ ormai e’ piuttosto consueto vendere a rate elettrodomestici e telefoni cellulari. Per questo motivo, abbiamo invitato cinque istituzioni bancarie e abbiamo appena avviato il processo di selezione”.

E’ quanto ha dichiarato l’a.d. di Tim, Luigi Gubitosi, nel corso di una conference call di commento ai risultati del primo trimestre. Quantificando il giro d’affari che il futuro partner dovra’ gestire, Gubitosi ha puntualizzato che “si tratta per noi di un business che vale circa un miliardo”. Il top manager ha infine ricordato che ai tempi della sua esperienza in Fiat, il Lingotto si trovo’ ad affrontare una situazione del tutto analoga. “Allora avevamo lo stesso problema: non eravamo investment grade e non eravamo in grado di finanziare i clienti. Per Fiat quella jv ha funzionato e continua a funzionare molto bene”, ha ricordato.