La gestione di Santander Consumer Bank è indirizzata nel 2019 a una crescita sostenibile degli utili mirata alla creazione di valore per gli azionisti, ad una capacità di generare autonomamente capitale ed una consapevole assunzione e gestione dei rischi. Più in particolare:

  Clienti. Raggiungere una duratura collaborazione e rinforzare le relazioni con gli attuali clienti/partner, oltre a ricercare nuove opportunità di collaborazione su canali diversi, mantenendo la quota di mercato e preservando la posizione nel mercato di riferimento.

  Azionisti. Garantire una solida, adeguata e sostenibile crescita con creazione di valore (RoRWA).

  Gestione del funding. Attività di raccolta finalizzata al sostegno dell’attività di erogazione ai clienti, orientata ad aumentare la diversificazione delle fonti di finanziamento cercando di limitare i rischi finanziari.

  Controllo/ottimizzazione dei costi operativi, assicurando una loro crescita inferiore alla crescita dei ricavi.

  Digitalizzazione. Raggiungere una completa digitalizzazione del processo di vendita, al fine di creare vantaggi competitivi e ad automatizzare le procedure, nonché migliorare la visibilità della Banca nel web.

  Efficace gestione del rischio. Costante monitoraggio della qualità del portafoglio gestito e mantenimento di unlivello di contenzioso stabile grazie ad un’efficace strategia di accettazione e di recupero.

  Capitale. Capacità di generare capitale autonomamente e mantenimento di livelli di patrimonializzazione in linea con la normativa vigente, con i vincoli imposti dalle Autorità di vigilanza, ovvero con gli obiettivi del Gruppo Santander.

  Cultura interna. Aggiornamento, sviluppo e potenziamento delle professionalità aziendali, valorizzazione dei talenti ed incoraggiamento della mobilità interna.

  Comunità ed ambiente. Supportare continuamente le comunità in cui la Banca opera: scuole ed Università con programmi di stage, educazione finanziaria e partecipazioni attive agli eventi accademici; supporto ad associazioni di volontariato, insieme ad iniziative interne di eco-sostenibilità ed incentivazione alla mobilità sostenibile.

Nell’ambito di tale mission ed orientamento strategico, le attese per il 2019 considerano:

  Una ulteriore crescita dei volumi erogati nel comparto auto, grazie agli accordi con le case costruttrici “captive”, nonché nel comparto dei prestiti personali, grazie alle attività di cross-selling e agli sviluppi attesi sui canali digitali.

  Una graduale stabilizzazione del portafoglio gestito, con un peso relativamente crescente del comparto Auto.

  Una conferma dei livelli di redditività attuale, in un contesto di riduzione dei margini, compensati da un’attenta politica di controllo delle spese operative e del costo del rischio.