Santander Consumer Bank ha raggiunto nel 2018 nell’ambito della Cessione del V, un capitale finanziato di nuove erogazioni pari ad Euro 246,9 milioni (erano stati Euro 341,95 nel 2017). La produzione  canalizzata dagli agenti monomandatari è risultata sopra l’85% contro l’87% del 2017.

Sempre riguardo alle nuove erogazioni, il volume complessivo ripartito in termini di mix, ossia tra i differenti settori di occupazione della clientela, si è diversificato nella modalità seguente: statali e pubblici per il 45% (contro 51,77% del 2017), para-pubblici per il 4%, privati per il 18% e pensionati per il 33% (erano pari al 26,67%).

Nel corso dell’anno passato Santander ha rafforzato, nella Cessione del V, la propria strategia commerciale incentrata sullo sviluppo sostenibile, perseguendo obiettivi di redditività adeguata alla natura del business, puntando altresì con maggiore dinamismo alla diversificazione dei canali distributivi.

Le tre principali linee di attività commerciale poste in essere  sono state: il consolidamento dell’attività di promozione e collocamento dei finanziamenti attraverso la propria rete altamente specializzata, composta da agenti in attività finanziaria; il graduale incremento della distribuzione attraverso le proprie 21 filiali sul territorio; l’attivazione, da maggio 2018, delle prime collaborazioni con Intermediari Finanziari (ex. Art. 106 e 107 del T.U.B.) per l’acquisto di crediti e contratti in modalità “pro soluto”, strategia di sviluppo dei crediti in portafoglio che è ulteriormente incrementata nel corso del 2019.