Il testo finale del Pacchetto Bancario e’ piu’ equilibrato rispetto a quello negoziato dal Governo Italiano.

“Grazie a noi c’e’ piu’ attenzione ai prestiti per famiglie e imprese”. quanto ha dichiarato Roberto Gualtieri, presidente della Commissione per i Problemi Economici e Monetari del Parlamento Europeo, dopo l’approvazione da parte della plenaria di Strasburgo del Pacchetto Bancario. Durante il negoziato – ha continuato Gualtieri – siamo intervenuti con decisione per compensare i requisiti prudenziali piu’ esigenti previsti dagli accordi di Basilea con una serie di misure mirate in particolare slideslideper i sistemi bancari votati all’attivita’ commerciale come quello italiano. Abbiamo innalzato la soglia dei prestiti che beneficiano del fattore di sostegno alle piccole e medie imprese e abbiamo ottenuto il riconoscimento a livello europeo della pratica della Cessione del Quinto, che favorirà  la diffusione di questo modello sano ed efficiente di credito al consumo rispetto a pratiche piu’ costose e rischiose.

“Abbiamo anche poi introdotto – ha aggiunto – una misura che consentirà  di sterilizzare gli effetti negativi delle cessioni in blocco di crediti deteriorati, misura che consentira’ agli istituti di credito di evitare una ingiusta penalizzazione a fronte dell’impegno concreto a fare pulizia nei loro bilanci”.