ProFamily, società di credito al consumo del Gruppo BPM, ha inaugurato oggi la nuova agenzia di Lecco, presso Corso Promessi Sposi 11/A, alla presenza di Massimiliano Becheroni, Amministratore Delegato della Società e Fabio Peluso, Direttore Commerciale.

All’interno del nuovo punto vendita sarà possibile accedere a un’ampia gamma di prodotti: prestiti personali, finalizzati, cessione del quinto e mutui, con soluzioni su misura. Ogni cliente sarà guidato verso una scelta di finanziamento consapevole e quindi supportata da un’attenta valutazione delle capacità di rimborso, attuale e prospettica.

“Con questa apertura proseguiamo nello sviluppo della rete ProFamily in Lombardia, la prima regione in Italia per quanto riguarda l’attività di credito al consumo. Siamo convinti di poter diventare anche per le famiglie del lecchese un affidabile compagno di viaggio grazie alla genuinità della nostra offerta” ha dichiarato Massimiliano Becheroni.

Secondo le rilevazioni statistiche condotte da Crif (società specializzata nei sistemi di informazioni creditizie sull’andamento del credito al consumo in Italia), a livello nazionale, a fronte di Euro 140 miliardi corrispondenti a 13,8 milioni di pratiche in essere, la Lombardia è la 1^ regione per rischio in essere (in termini di erogato) rappresentando circa il 16,5% dello stock
nazionale.

I prestiti erogati nel primo semestre del 2015 sono stati pari a circa Euro 20 miliardi, per un totale di 2,8 milioni di pratiche. Anche in questo caso la Lombardia si posiziona al 1^ posto della classifica nazionale con circa 443 mila pratiche (con un’incidenza di oltre il 16%) e con oltre 3 miliardi di erogato (con un’incidenza di quasi il 17%). Al secondo, in termini di erogato posto troviamo il Lazio con il 10,36%, seguito dalla Campania con l’8,32%, dal Piemonte con l’ 8,08% e dalla Sicilia con l’8,03%.

A livello regionale, la provincia più attiva è Milano (che rappresenta il 32% del mercato lombardo), con circa Euro 7,4 miliardi di stock. Al secondo posto troviamo Brescia (12%) con oltre 2,7 miliardi. Seguono Varese e Bergamo con 2,2 miliardi, Monza Brianza con circa 2 miliardi, Pavia con 1,5 miliardi, Como con 1,4 miliardi, Mantova con 952 milioni, Cremona con 912 milioni, Lecco con 696 milioni Lodi con 611 milioni e Sondrio con 348 milioni.

L’indice affidati, corrispondente al numero di individui affidati con un finanziamento in essere in rapporto al numero di abitanti, della Lombardia è pari al 24,7%, mentre quello di Lecco è del 22,1%, inferiore alla media nazionale (pari al 25,3%).

Guardando, infine, alla ripartizione tra prestiti finalizzati e prestiti personali nella regione Lombardia, sempre considerando il primo semestre 2015, valgono rispettivamente il 44,7% (pari a quasi Euro 1,5 miliardi), superiore alla media nazionale che si attesta 38,8% e il 55,3% dell’erogato totale (oltre a Euro 1,8 miliardi), inferiore rispetto al 61,2% della media nazionale.

L’importo medio delle due tipologie di finanziamento è di Euro 11.400 per i prestiti personali (in linea con la media nazionale) e di Euro 5.400 per i prestiti finalizzati, ben superiore ai Euro 4.400 della media nazionale.

fonte: Comunicato Stampa Gruppo BPM