L’ulteriore crescita dello spread peggiora le prospettive degli equilibri dei conti pubblici e complica le attività produttive tutte e gli investimenti delle famiglie e delle imprese. Non si può rimanere indifferenti di fronte alla ulteriore crescita dello spread e non ci si deve abituare a cio’ che spingerebbe l’Italia indietro rispetto alla ripresa. Pertanto auspichiamo un più costruttivo confronto fra Autorita’ italiane ed europee per superare questo clima dannoso all’economia. Questa è la dichiarazione fatta in questi giorni da Antonio Patuelli, presidente di ABI.