PLTV riporta le prime dichiarazioni “a caldo” di Stefano Grassi (nella foto), amministratore delegato di Credipass, sull’acquisizione di MedioFimaa. 

“Il percorso che ha portato alla chiusura del deal fra HPass e MedioFimaa è stato lungo e accidentato, molti erano i concorrenti, ma alla fine l’ha spuntata la vena imprenditoriale e progettuale di Hpass, che ha convinto Fimaa a propendere per quella direzione piuttosto che verso altre. Gran parte del merito va riconosciuto all’advisor Thymos che guidato da Fabio Tesei ha saputo rintracciare e selezionare sul mercato il player più adatto e motivato nonchè a gestire successivamente un delicato tavolo di negoziazioni, che sono state tuttavia molto rapide, giacchè Hpass ha chiuso l’operazione dopo poco più di un mese dalla propria manifestazione di interesse, a dispetto di altre realtà che hanno trascinato per mesi le trattative concluse poi con un nulla di fatto.”

Stefano Grassi non si sbilancia ancora su quali saranno le strategie future della nuova realtà e su quale sarà il nuovo piano industriale. Quello che è certo, cosi dice il management di Hpass, è che la nuova società diventerà il candidato principale per diventare l’interlocutore di riferimento per il settore della mediazione creditizia, delle famiglie (e imprese) che necessitano di un finanziamento e delle banche in cerca di nuovi clienti e impieghi, ma anche di quello immobiliare grazie al connubio perfetto e storico tra casa e credito.

Riproduzione Riservata PLTV