CoverOsservatorioGiugnoNel complesso, le rilevazioni dell’Osservatorio nazionale sul credito delle PMI realizzato da Artigiancassa riservano una lieve ventata di ottimismo per le micro e piccole imprese (artigiane e non artigiane), più fiduciose circa l’andamento generale dell’economia italiana e anche per quel che riguarda l’andamento della propria attività, giudicata ancora negativamente ma non in flessione.

Per la prima volta da molti trimestri i lievi segnali di ripresa nel sentiment degli imprenditori cominciano a trovare riscontro anche negli indicatori economici, perlomeno per quanto riguarda la percezione e la previsionedei ricavi delle imprese. Al contrario l’andamento dell’occupazione e rimane preoccupante e le previsioni degli imprenditori per i futuri trimestri non riservano margine di ottimismo.

Le micro e piccole imprese che nel primo trimestre 2014 si sono recate in banca per chiedere credito sono state l’11,0% contro il precedente 9,4%. In lieve crescita anche la quota di operatori artigiani.

Bassa ma in leggera crescita la cosiddetta area di stabilità, ovvero la percentuale di coloro che ottengono il credito con un ammontare pari o superiore rispetto alla richiesta (23,0% su 20,5%) e diminuisce l’area di irrigidimento, corrispondente alla quota delle imprese che si sono viste accordare un credito inferiore rispetto a quello richiesto e delle imprese che non se lo sono viste accordare affatto (53,5% su 58,0%).

La situazione resta comunque preoccupante, non fosse altro per il fatto che la quota delle risposte negative si conferma più elevata rispetto a quella delle domande accolte (come accade ormai da un anno e mezzo).

Alla luce di tutto ciò si assiste ad un leggero miglioramento nei giudizi dei micro e piccoli imprenditori relativamente ai costi dei servizi bancari nel loro complesso.

Complessivamente i Finanziamenti in essere alle Piccole Imprese hanno fatto registrare nel corso del quarto trimestre del 2013; una ulteriore diminuzione dello 0,74% in termini percentuali e – Euro 1.385 milioni in termini di valore assoluto, contrazione che, nel corso di questo trimestre, è risultata maggiormente marcata nelle Regioni appartenenti al Centro Nord rispetto a quelle appartenenti al Mezzogiorno (rispettivamente – 0,78% e – 0,58%).
Nel corso dell’ultimo trimestre del 2013 iFinanziamenti alle Imprese Artigiane sono diminuiti di Euro 962 milioni (- 1,9%).
A livello territoriale si rileva come questo preoccupante trend riguardi soprattutto le Regioni del Centro-Nord, in quanto le Regioni del Mezzogiorno hanno subito una perdita più contenuta.

[information]L’Osservatorio nazionale sul credito per le PMI è un documento trimestrale di analisi ed approfondimenti che estende il campo d’indagine a tutte le PMI con particolare focus sulla filiera di Rete Imprese Italia (artigianato, commercio, servizi, turismo).

Lo Studio, che ha raggiunto il suo ottavo numero, attraverso la cadenza trimestrale permette un continuo aggiornamento delle tendenze e dei fenomeni e rende l’Osservatorio uno studio in questo momento unico nel suo genere.

L’Osservatorio nazionale sul credito per le PMI è realizzato per Rete Imprese Italia da Artigiancassa che, per l’analisi dinamica, si avvale della collaborazione di una ocietà leader nelle indagini di mercato.[/information]