Igea Banca e l’Arma dei Carabinieri hanno definito il 30/11/2016 la convenzione tra per l’Anticipo del Trattamento di Fine Servizio ai nuovi pensionati.

tommaso di chiara“Il gradimento del nostro prodotto da parte dell’Arma dei Carabinieri, – spiega Tommaso Di Chiara (nella foto), responsabile del prodotto di Igea Banca, – è un’ulteriore conferma che stiamo lavorando nella giusta direzione rispondendo alle esigenze del mercato con prodotti innovativi ed adeguati al target di riferimento.

La nostra offerta è stata esaminata con grande attenzione dall’Ufficio Assistenza e Benessere del Personale dell’Arma, come sempre sensibile alle esigenze del personale e per questo estremamente selettivo sulle offerte: il favorevole accoglimento, quindi, ci rende ancora più soddisfatti.

E’ indubbio che c’è un elevato interesse su questa tipologia di finanziamento come dimostrato dalla crescente domanda ma soprattutto rileva la prospettiva dell’introduzione dell’APE che potrà ulteriormente far crescere l’esigenza di una formula finanziaria competitiva per l’Anticipazione del TFS. Estenderemo la possibilità di convenzione a tutte le Forze Armate, ai Corpi ed alle Amministrazioni centrali dello Stato.

La convenzione con l’Arma dei Carabinieri rappresenta sicuramente un elemento di soddisfazione ma per noi è soprattutto un impegno a mantenere elevati i livelli di servizio, le tempistiche operative e l’assistenza alla clientela.

Siamo orgogliosi ed onorati di poter essere vicini ai nuovi pensionati dell’Arma dei Carabinieri.”

Riproduzione Riservata PLTV – Fonte: comunicato stampa