I soggetti iscritti come “NON OPERATIVI” negli Elenchi OAM degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi, nonché nella Sezione Speciale dell’Elenco degli Agenti in attività finanziaria, NON SONO AUTORIZZATI a svolgere le rispettive attività per le quali è stata richiesta l’iscrizione stessa finché non abbiano espletato gli adempimenti mancanti (Mandato, Polizza, Tassa di Concessione Governativa).

Si rammenta che Banca d’Italia ha previsto a far data dal 1° ottobre 2013 la cancellazione dai propri Elenchi dei soggetti che hanno beneficiato del periodo transitorio previsto dal DLgs.141/2010 e successive modifiche, ed allo stato risultanti come iscritti “non operativi” negli Elenchi OAM. Pertanto, l’esercizio dell’attività di agente o di mediatore sarà consentito ai soggetti che abbiano nel frattempo assunto, in base alla nuova normativa, lo stato di Iscritti “Operativi” negli Elenchi dell’Organismo. Il beneficio del periodo transitorio continuerà ad operare esclusivamente nei confronti dei soggetti, presenti nei sopra citati Elenchi di Banca d’Italia, per i quali il procedimento di iscrizione è tuttora pendente presso l’OAM. Tali soggetti potranno continuare ad operare fino all’accoglimento o al respingimento da parte dell’Organismo dell’istanza di iscrizione.

Di conseguenza, a partire dal 1° ottobre 2013 i soggetti iscritti “NON OPERATIVI” non saranno più visibili negli Elenchi OAM consultabili dal pubblico, fino a quando non abbiano espletato gli adempimenti mancanti e siano diventati iscritti “Operativi”, comunicando ad OAM la prova del pagamento della Tassa di Concessione Governativa, i dati relativi al Mandato e i dati della Polizza di Assicurazione a tutela del consumatore (tramite l’apposita funzione di integrazione dati presente nell’area privata del portale OAM).