Ieri il Consiglio di Amministrazione di Banca Monte dei Paschi di Siena SpA ha esaminato ed approvato i risultati del primo trimestre 2015 e l’aggiornamento del Piano Industriale.

Fabrizio Viola, Amministratore Delegato di Banca Monte dei Paschi di Siena, ha dichiarato: “Il ritorno all’utile nel 1° trimestre del 2015, ottenuto in un contesto di nuove e più severe regole europee, conferma che il nostro piano industriale produce i primi effetti positivi. Questo risultato apre nuove opportunità e, guardando avanti, ci dà ancora maggior determinazione nel continuare l’attività di rafforzamento della banca”.

Risultati al 31 marzo 2015

  • Utile netto a Euro 72,6 milioni
  • Risultato Operativo Lordo a Euro 614 milioni (+63,7% trim/trim)
  • Evoluzione positiva dei ricavi grazie alla tenuta del margine di interesse, al positivo andamento delle commissioni e al contributo dell’attività di negoziazione
  • Prosegue l’efficientamento gestionale
  • Costo del credito avviato in un sentiero di normalizzazione

Aggiornamento del Piano Industriale

  • Adeguamento al mutato contesto macroeconomico e regolamentare con proiezione del Piano fino al 2018
  • Aumento di capitale di Euro 3 miliardi con contestuale rimborso integrale dei Nuovi Strumenti Finanziari
  • Sostanzialmente confermati i target di redditività con un arco temporale che si estende al 2018: Ricavi +4,8% (Cagr 14-18) e Oneri Operativi -2,2% (Cagr 14-18)
  • Common Equity Tier 1 ratio atteso al 12% al 2018; Common Equity Tier 1 ratio
    transitional superiore alla soglia dello SREP (10,2%) in tutto l’arco temporale del Piano

fonte: Comunicato stampa MPS