MPS: Continua il positivo trend dei principali indicatori economici, già evidenziato nel I trimestre 2018.

  • margine di interesse in crescita del 6,4% t/t per l’aumento dei volumi e maggiori proventi da titoli; commissioni sostanzialmente stabili (-0,9% t/t)
  • costi operativi in aumento dell’1,5% t/t; riduzioni attese nel 2019 per la manovra di riduzione del personale da attuarsi attraverso il fondo di solidarietà
  • Impieghi alla clientela1 aumentati di 1,4 miliardi di euro grazie alla crescita delle nuove erogazioni di mutui; conti correnti e depositi a scadenza in crescita di 4,1 miliardi di euro da dicembre 2017.

  • Prosegue la riduzione dei crediti deteriorati, dopo il completamento del processo di cartolarizzazione da 24,1 miliardi di euro secondo le tempistiche previste nel Piano di Ristrutturazione: in corso la vendita fino ad un massimo di 3,7 miliardi di euro di sofferenze leasing e small ticket (rispetto agli obiettivi 2018 di 2,6 miliardi di euro del Piano di Ristrutturazione) con chiusura prevista entro l’anno già ridotte le inadempienze probabili di 0,9 miliardi di euro e processo di vendita in corso per ulteriori 0,8 miliardi di euro, a fronte di un obiettivo 2018 di 1,5 miliardi di euro

Conferma del miglioramento di tutti i principali indicatori di asset quality:
– costo del credito del semestre a 56 punti base (61 punti base nel I trimestre) o coperturadeicreditideterioratial56%(sofferenze al 69%)
– defaultrateall’1,6%edangerrateal13,5%(dati semestrali annualizzati).