max becheroniProFamily, società di credito al consumo del Gruppo BPM guidata da Massimiliano Becheroni (nella foto), ha chiuso il 1° semestre 2016 con un utile netto di Euro 6,2 milioni, in deciso aumento rispetto agli Euro 1,9 milioni dello stesso periodo dell’anno precedente. La Società continua a perseguire l’obiettivo del rilancio commerciale, orientandosi al raggiungimento di obiettivi di qualità.

I proventi operativi hanno registrato un incremento del 24,9% rispetto al 30 giugno 2015, grazie all’aumento del margine di interesse (Euro 19,2 milioni) e del margine non da interesse (Euro 3 milioni). Complessivamente ProFamily ha finalizzato nel semestre l’erogazione di 36.444 operazioni di finanziamento per un volume totale di Euro 249,1 milioni, segnando un miglioramento del 33% rispetto al primo semestre 2015.

L’attenta valutazione del credito in fase di analisi della pratica e l’attività della struttura dedicata al recupero dei crediti hanno permesso il contenimento delle insolvenze ed il raggiungimento di una significativa qualità di portafoglio; il costo del credito a giugno 2016 (misurato come costo delle svalutazioni annualizzato rapportato all’outstanding)ammonta a 0,6%, migliorando sostanzialmente i ratio qualitativi raggiunti nel precedente esercizio per effetto dell’attenta selezione della rete distributiva, del rigoroso processo di convenzionamento e dei collaudati criteri di valutazione del merito creditizio.

Riproduzione Riservata PLTV – Profamily – comunicato stampa BPM