Confermati anche dalla survey di EMFgroup ampi spazi di crescita per gli Assicuratori in questo canale distributivo.

EMFgroup ha promosso a fine anno una indagine on-line supportata anche da interviste face to face per ascoltare la voce di chi opera nel mondo della consulenza creditizia.

I risultati sono stati presentati da Enrico Pollino, director EMFgroup, durante Leadership Forum dello scorso 4 dicembre a Milano.

L’obiettivo dell’indagine è stato quello di esplorare alcuni aspetti chiave che potrebbero impattare sullo sviluppo futuro del settore e per capire quali spazi di business potrebbero offrire le società di consulenza creditizia a fornitori di prodotti quali ad esempio assicuratori e società di servizi.

Leve per Competere nel Futuro

Il 70% dei rispondenti sostiene che la migliore leva di competizione è quella di “Lavorare in modo distintivo con servizi ad alto valore aggiunto per il cliente”, solo il 20% ha risposto che la differenza nel futuro la farà il numero delle convenzioni con banche e finanziarie.

La dimensione della rete non sembra essere ritenuto un aspetto così fondamentale per crescere nel futuro.

La dimensione “ideale” della rete dovrebbe essere fra 100 e 200 collaboratori per il 38% dei rispondenti mentre per quasi il 30% il numero ideale dovrebbe essere fra 20 e 50.

Priorità nella Agenda per tutti gli Operatori del Settore

Oltre il 40% dei partecipanti all’indagine continua a sostenere che la prima priorità è eliminare l’abusivismo, il 36% sostiene invece la necessità che tutti debbano rispettare le nuove regole del gioco, comprese le banche. Il 15% degli intervistati invece è convinto che sia prioritario far aumentare i volumi intermediati e raggiungere più soddisfacenti livelli di redditività, che dovranno essere ottenuti (almeno secondo il 55% degli intervistati) anche con la presenza di fees fatte pagare ai clienti per la consulenza ricevuta.

Attività di segnalazione

Solo il 5% dei rispondenti pensa che non debba esistere l’attività di segnalazione. Quasi tutti i partecipanti all’indagine è concorde sul fatto che la segnalazione sia una attività che si possa fare, ma deve essere fatta in modo regolamentato.

Business Assicurativo

Sembra emergere uno spazio di crescita importante per gli assicuratori con le società di consulenza creditizia. Oltre il 60% degli intervistati dichiara che il business assicurativo è parte integrante del loro modello di crescita, mentre solo il 7% dei rispondenti non crede ancora nella offerta assicurativa.

Per avere maggiori dettagli sulla survey, contattare EMFgroup al 02 38236757.