Market trends

Lo studio ha evidenziato come, dopo una prolungata fase di difficoltà, gli italiani stanno mostrando un rinnovato interesse per il credito richiesto per finanziare l’acquisto della casa o per sostenere i consumi. In particolare, la domanda di mutui ha fatto registrare una crescita pari a +63,2% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Crescono anche le richieste di prestiti, con un +7,5% grazie alla forte spinta dei prestiti finalizzati (+22,7%).

L’andamento della domanda di mutui

La domanda di mutui da parte delle famiglie italiane continua a mantenersi su livelli record anche nel mese appena concluso, con un +63,2% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Le evidenze dell’analisi CRIF mostrano anche come l’importo medio richiesto rimanga ancora contenuto, frutto sia del prezzo delle abitazioni in costante calo sia dell’atteggiamento prudente da parte dei richiedenti: nel mese di luglio appena concluso, infatti, si è attestato a 122.319 Euro, al di sotto dei valori registrati nel corrispondente mese degli anni precedenti.

L’andamento della domanda di prestiti

Se le richieste di mutuo corrono ad un ritmo sostenuto, non meno significativo è il recupero della domanda di prestiti da parte delle famiglie (nel complesso di prestiti personali e prestiti finalizzati), che nel mese di luglio hanno fatto segnare un +7,5% rispetto allo stesso mese del 2014. In particolare, l’ultimo aggiornamento del Barometro CRIF evidenzia come la buona performance complessiva sia stata prodotta fondamentalmente dall’andamento dei prestiti finalizzati all’acquisto di beni e servizi (quali autoveicoli e motocicli, arredo, elettronica ed elettrodomestici, viaggi, spese mediche, palestre, ecc.) che nel mese di luglio appena concluso hanno fatto segnare un aumento nel numero delle domande presentate agli istituti di credito pari a +22,7% rispetto al pari periodo 2014. Per quanto riguarda i prestiti personali, al contrario, la domanda ha fatto registrare una contrazione del -8,2%. La ritrovata propensione degli italiani verso il credito trova riscontro anche nell’andamento dell’importo medio richiesto che, nel mese di luglio, nell’aggregato delle due forme tecniche, si è attestato a 7.781 Euro (+4,7%). In particolare, per i prestiti finalizzati l’importo medio è risultato pari a 4.935 Euro (+2,9% rispetto a luglio 2014) mentre per i prestiti personali la media si è assestata a 11.682 Euro (+15,2%).

Sfoglia il report: