Il mercato del leasing e del noleggio a lungo termine nei primi quattro mesi del 2019 ha visto oltre 243 mila nuove stipule a cui corrispondono 9,1 miliardi di nuovi finanziamenti. Il mese di aprile mostra un leggero cambio di rotta rispetto ai mesi precedenti, con un +3,1% ed un +5,3% rispettivamente in numero e valore rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, mentre sul trend dell’intero quadrimestre si registra ancora una flessione nel numero e valore totale di stipulato (rispettivamente -10,4% e -8,9%). Su questo risultato pesa il proseguimento del calo delle immatricolazioni e il conseguente rallentamento del comparto Auto.

Al contrario, si osservano segnali di ripresa nel comparto dei Beni Strumentali(+5,0% in numero e +0,9% in valore) e un miglioramento per lo strumentale finanziario. Il leasing operativo mostra una dinamica a due cifre nel valore (+17,5%) e un aumento delle nuove stipule del +8,1%, a rappresentare oltre il 56% del numero dei contratti del comparto. Riprende a crescere il comparto dell’Immobiliare con un +1,4% in valore, per la buona performance degli immobili «da costruire» che vedono aumentare i loro volumi del +20%. Il comparto dell’Aeronavale e ferroviario mostra rallentamenti, nonostante la dinamica in crescita del sotto comparto della Nautica da diporto (+15,0% in numero e +17,7% in valore). Dopo anni in flessione riprendere a crescere il comparto Energy che vede più che raddoppiati i volumi finanziati in leasing, soprattutto grazie alla buona performance degli impianti fotovoltaici non accatastati.

Fortemente positiva la dinamica del leasing Strumentale operativo, con importanti aumenti in tutte le fasce d’importo. Nello specifico, si osserva un incremento del taglio medio dei contratti, segnato da una crescita a due cifre delle operazioni di importo superiore ai 50mila euro (+27,0%). In controtendenza, nello Strumentale finanziario si osserva una diminuzione del ticket medio delle operazioni, infatti quelle di importo più basso crescono del +10,2%. Si conferma l’importanza della fascia d’importo intermedia che detiene quote più elevate e cresce del +2,3%.

Nell’Auto le performance migliori continuano ad essere rappresentate dai veicoli commerciali sia finanziati in leasing che in noleggio a lungo termine (rispettivamente +7,9% e +15,9%).
Nel comparto Immobiliare si conferma la tendenza già osservata nei mesi precedenti: la buona performance del comparto è trainata dall’immobiliare«da costruire» in cui si osservano valori fortemente positivi ed in crescita nella fascia d’importo più elevata (+40,8%). Persiste la contrazione nel «da costruire» diffusa in tutte le fasce di importo.