A seguito dell’autorizzazione rilasciata dalla Banca Centrale Europea ai sensi dell’art. 57 D. Lgs. n. 385/1993 – in data 27 dicembre 2017 è stato depositato presso il Registro delle Imprese di Torino, come previsto dall’art. 2501-ter c.c., il progetto di fusione per incorporazione di Banca Nuova S.p.A. in Intesa Sanpaolo S.p.A..

La fusione sarà approvata dal Consiglio di Amministrazione di Intesa Sanpaolo, fatta salva la possibilità, ai sensi dell’art. 2505 ultimo comma, c.c., per i soci di Intesa Sanpaolo, che rappresentino almeno il cinque per cento del capitale sociale, di chiedere – entro il 4 gennaio 2018 – che tale decisione sia adottata dall’Assemblea straordinaria a norma dell’art. 2502, comma 1, c.c..

riproduzione riservata PLTV