Nel 2014, la Banca ha praticamente raddoppiato i finanziamenti concessi: degli Euro 1,28 miliardi di finanziamenti in essere al 31 dicembre 2014, il 28,3% rappresenta mutui alle famiglie e 1,7% è la quota dei prestiti su cessioni del quinto dello stipendio.

Inoltre, al fine di aumentare l’offerta di credito nel Mezzogiorno e supportare quindi la crescita della domanda interna, la Banca ha integrato la propria offerta con una linea di prodotti dedicata alle famiglie (principalmente mutui ipotecari e prestiti personali dietro cessione del quinto dello stipendio/delegazione di pagamento) che consente, tra l’altro, una diversificazione del rischio e una riduzione del costo della raccolta (attraverso operazioni di rifinanziamento con la BCE).

Attività di Banca del Sud con Mediatori Creditizi e Agenti in attività finanziaria. Grande investimento in formazione.

L’attività degli Agenti/Promotori è finalizzata al soddisfacimento degli interessi della clientela, pur sempre nel rispetto delle normative di settore; come riflesso anche nel sistema di obiettivi della rete commerciale che prevede sia target quantitativi che rigorosi obiettivi qualitativi, ispirati a criteri di correttezza nelle relazioni con la clientela, contenimento dei rischi legali e reputazionali, tutela e fidelizzazione della clientela.

Per prevenire fattori che impattano sul grado di rischiosità connesso al deterioramento del rapporto con la clientela (stabilità della base clienti e rischi reputazionali), la Banca ha progettato e realizzato un percorso formativo ad hoc per la Rete Agenti che comprende, oltre alla formazione obbligatoria IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni) e OAM (Organismo degli Agenti e dei Mediatori), approfondimenti su adempimenti normativi, procedure interne, antiriciclaggio (focus su comportamenti anomali e decalogo Banca d’Italia), valutazione del merito creditizio.

E’ stata inoltre realizzata una nuova piattaforma per il monitoraggio e supporto delle attività dei Mediatori Creditizi e degli Agenti.