IBL Banca ha siglato un accordo per un ulteriore investimento nel capitale sociale di Finanziaria Familiare SpA, società specializzata ex 106 TUB n. 194 attualmente controllata da Tecnocasa Holding SpA.

L’operazione è soggetta ad autorizzazione da parte di Banca d’Italia e prevede che IBL Banca salga ad una quota complessiva pari al 70% del capitale di Finanziaria Familiare. È da gennaio 2015 che IBL Banca detiene una quota pari al 9.9% di Finanziaria Familiare SpA.

IBL Banca è stata assistita per gli aspetti legali da Alessandro Giuliani e Francesco Selogna dello studio GOP – Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners, mentre Tecnocasa Holding SpA da Roberto Maresta e da Francesco Bonzio dello studio Borghesi e Associati.

Finanziaria Familiare SpA opera da oltre dieci anni nel settore del credito alle famiglie e in particolare nel comparto della cessione del quinto dello stipendio, che costituisce il core business di IBL Banca.

“L’accordo rientra nel piano strategico di rafforzamento commerciale di IBL Banca che punta a consolidare ulteriormente il proprio posizionamento nel settore di riferimento e ad acquisire nuove quote di mercato. L’acquisizione permetterà di cambiare l’attuale modello di business di Finanziaria Familiare passando dalla cessione pro soluto dei crediti originati al mantenimento degli stessi in bilancio, con un piano quinquennale che prevede di arrivare ad un attivo di oltre 300 milioni di euro”, ha commentato Mario Giordano, amministratore delegato di IBL Banca.

“Per il Gruppo Tecnocasa è un importante traguardo e allo stesso tempo un nuovo inizio. Questo accordo rappresenta un’alleanza di valore ed è sinonimo di una vision aziendale aperta e in sintonia con la realtà di IBL Banca. L’ottica è quella della reciprocità di vantaggi, per la continuità e lo sviluppo di entrambi i Gruppi”, afferma Luigi Cavuoto, consigliere delegato Tecnocasa Holding SpA.

In foto: Oreste Pasquali Fondatore e Presidente Tecnocasa Holding SpA e Mario Giordano AD IBL Banca