IBL Banca – leader in Italia nel settore dei finanziamenti tramite cessione del quinto dello stipendio o della pensione – ha ricevuto il primo rating ufficiale Scope Ratings.

La Banca ha ottenuto la valutazione investment grade BBB con outlook stabile.

L’analisi di Scope, prima agenzia di rating europea, si è basata sul settore di mercato in cui opera IBL Banca e sui dati finanziari della Banca, evidenziando nello specifico i seguenti punti di forza:

  • IBL Banca opera come leader in un mercato di nicchia caratterizzato da margini elevati e rischio di credito limitato;
  • IBL Banca ha buoni fondamentali finanziari;
  • La qualità degli asset è positiva con un tasso di non performing loan nel 2016 pari a 1,7% e livelli insignificanti di perdite (8 bps nel 2016);
  • IBL Banca presenta un buon track record di profittabilità con un ROE che supera il 20% nel 2017;
  • IBL Banca è ben capitalizzata con un CET1 pari a 11,6%.

Ci ha dato molta soddisfazione vedere come il percorso di crescita di IBL Banca, che ha privilegiato la solidità e ha portato a chiudere l’esercizio 2017 con un utile netto di Euro 60 milioni sia stato riscontrato anche da Scope Ratings, prima agenzia di rating europea, che ci ha assegnato la valutazione BBB, facendo rientrare IBL Banca tra gli emittenti ‘investment grade’. Il nostro rating è appena sotto quello sovrano di Scope per l’Italia, pari ad “A-””, ha dichiarato Mario Giordano, amministratore delegato di IBL Banca. Si tratta di un ulteriore tassello nell’impostazione di un piano di crescita che prevede la diversificazione della nostra strategia di funding tramite l’accesso al mercato dei capitali, mediante il collocamento delle tranche senior delle nostre emissioni ABS, con lo scopo di attivare una nuova fonte di raccolta a medio termine. Da quest’anno è infatti nostra intenzione collocare gli ABS sul mercato dei capitali, nell’ambito del quale la Banca intende proporsi come frequent issuer di questa tipologia di titoli”, ha concluso Giordano.