Il Gruppo MutuiOnline è stato caratterizzato da nove mesi 2018 all’insegna della crescita in quasi tutti i suoi business…In particolare…

La Divisione Broking registra nel terzo trimestre risultati in forte crescita anno su anno, grazie al contributo positivo di tutte le linee di business ad eccezione della Comparazione Prezzi ECommerce (trova prezzi.it), che risulta in contrazione.

In particolare, nel terzo trimestre 2018, l’attività del Broking Mutui (mutuionline.it) continua a registrare una significativa crescita anno su anno sia in termini di richieste in ingresso che di mutui intermediati. La continuazione di tale dinamica appare legata al permanere di condizioni di mercato favorevoli alla comparazione delle offerte da parte dei consumatori. L’andamento del Broking Prestiti (prestitionline.it) vede una stabilizzazione di volumi e ricavi anno su anno, dopo un primo semestre in calo a seguito di un’ottimizzazione della spesa di marketing online. Per i mesi successivi è ipotizzabile una prosecuzione di tale andamento.

Con riferimento al Broking Assicurazioni (segugio.it), nel terzo trimestre 2018 si conferma una progressiva accelerazione dei volumi di polizze intermediate e dei relativi ricavi. Per quanto riguarda l’evoluzione del ciclo assicurativo, appare terminata la lunga fase di mercato “soft” con prezzi calanti, pur mancando ancora chiari segnali di un’inversione del ciclo.

Per quanto riguarda la Comparazione Prezzi E-Commerce (trova prezzi.it), si conferma il deterioramento del traffico organico. La campagna di comunicazione televisiva avviata a luglio 2018 amplifica come previsto il peggioramento del margine operativo. Continua l’attività di miglioramento del prodotto, aumentando funzionalità e contenuti. Si ipotizza che gli interventi attuati siano in grado di invertire l’attuale trend sfavorevole entro la prima metà del 2019. Prosegue infine favorevolmente lo sviluppo delle altre iniziative della Divisione Broking, con l’eccezione dell’attività di mobile couponing, che è in fase di ripensamento strategico.

I risultati della Divisione BPO sono in crescita del 16,8% anno su anno nei primi nove mesi del 2018, con un livello di marginalità operativa al 23,7%, in linea con gli obiettivi di lungo periodo. Analoghe dinamiche sono immaginabili anche nei risultati complessivi attesi per il 2018.

È importante però sottolineare che tale risultato positivo è dovuto al consolidamento di Agenzia Italia S.p.A. a partire dal secondo trimestre del 2018. A pari perimetro, invece, la divisione avrebbe mostrato, coerentemente con le previsioni, un giro d’affari in riduzione di circa il 5% anno su anno.

Tale decrescita è dovuta alla contrazione anno su anno del BPO Mutui, che continua anche nel terzo trimestre, anche se in maniera meno marcata rispetto alla prima metà dell’anno, e le cui ragioni risiedono nella contrazione del business para-notarile legato alle surroghe e nella terminazione di alcuni contratti a bassa redditività. Si confermano per il BPO Mutui risultati attesi per il 2018 in calo rispetto a quelli del 2107, ma in linea con il 2016.

Nel terzo trimestre del 2018, il BPO CQS è in crescita anno su anno, mantenendo il risultato di fatturato nei primi nove mesi dell’anno in linea con quelli dello stesso periodo del 2017.

Prosegue una leggera crescita del BPO Asset Management, mentre accelera il BPO Assicurazioni, grazie soprattutto al contributo dei servizi di recupero crediti.

La nuova linea di Business Leasing/Noleggio, costituita da Agenzia Italia S.p.A. è consolidata nei risultati della Divisione per il solo secondo trimestre dell’anno, e non era presente nel 2017. Il fatturato di tale società è comunque in crescita a doppia cifra anno su anno, sia nel trimestre sia nei primi nove mesi dell’anno.