Con delibera del 28 Marzo Banca di Italia ha autorizzato Figenpa all’esercizio dell’attività di concessione di finanziamenti nei confronti del pubblico ai sensi degli articoli 106 e seguenti del Testo Unico Bancario.

Il commento di Ivo Ghirlandini (nella foto), amministratore delegato: 
L’autorizzazione è un passo molto importante, ma sappiamo non essere l’unico lungo un percorso di sempre maggiore specializzazione del mercato.

Il nuovo Albo unico rappresenta infatti una sfida competitiva per gli operatori che vi sono dentro e che vi entreranno. Di questo ne siamo consapevoli. La scelta di presentarsi come intermediario maggiore rispecchia la volontà di Figenpa di consolidarsi come realtà di primo piano. Già oggi Figenpa, con le sue 25 filiali, la sua struttura formata da oltre 200 soggetti tra dipendenti e agenti e con volumi generati vicino a Euro 200 milioni annui, si attesta infatti come una primaria società di riferimento sul mercato.
I numerosi accordi sottoscritti con diversi istituti bancari, nonché alcune operazioni di cartolarizzazione in via di sviluppo, consentiranno alla società di incrementare ulteriormente l’erogazione dei propri prodotti. Erogazione che negli ultimi due anni ha visto un incremento di oltre il 200% annuo.
Ottenuta l’autorizzazione da Banca di Italia, Figenpa proseguirà quindi nel suo cammino di crescita sia in termini di volumi che in termini di qualità dei prodotti finanziari offerti alla Clientela

Riproduzione Riservata PLTV – Fonte: comunicato stampa