Profamily BPM“Il 2015 è stato un anno ricco di soddisfazioni per ProFamily – commenta Massimiliano Becheroni, amministratore delegato della Società – nonostante un contesto economico ancora complesso. Abbiamo infatti ottenuto ottimi risultati e questo grazie soprattutto al mantenimento di un elevato livello di servizio, al consolidamento di una significativa qualità del portafoglio e ad una ottimizzazione dei costi. Nell’anno sono inoltre stati aperti 9 punti vendita e 1 filiale diretta.”

ProFamily ha chiuso il 2015 con un utile netto di Euro 5,7 milioni, più che raddoppiato rispetto ai  Euro 2,8 milioni dell’anno precedente; il margine di intermediazione è salito a Euro 35,6 milioni di euro, in aumento di 5,2 milioni di euro rispetto a dicembre 2014 (+17%).

Per il 2016 la Società, in linea con quanto previsto nel Piano Industriale 2014-2016/18 del Gruppo BPM, ha fra i suoi principali obiettivi un ulteriore sviluppo della rete distributiva che le consenta di essere presente su tutto il territorio nazionale al fine di aumentare, grazie ad un continuo e progressivo incremento della produzione, la propria quota di mercato salvaguardando nel contempo la sua caratteristica peculiare: la genuinità nell’offerta di un credito responsabile e consapevole che non incentivi il sovraindebitamento delle famiglie.

ProFamily – Dall’esperienza di un grande gruppo bancario, Banca Popolare di Milano, nel 2010 nasce ProFamily. Caratterizzata da un approccio etico e da prodotti genuini pensati per la famiglia e per un target giovanile, ProFamily offre prestiti personali, finalizzati, cessione del quinto e mutui. E’ presieduta da Giorgio Girelli, ex amministratore delegato di Banca Generali.