logo-credipassCredipass, una delle realtà più dinamiche del mercato della consulenza creditizia, conferma a Luglio 2015 il trend di crescita sostenuto iniziato a Giugno 2014.

Luglio si conferma ad oggi il mese record del 2015, anno che è previsto essere il migliore dal 2010, anno di fondazione della società.

L’intermediato complessivo della società di mediazione del gruppo HPASS è cresciuto, nel solo mese di Luglio, del 123% rispetto allo stesso periodo 2014 e il fatturato cresce di pari passo, prospettando così un utile di bilancio significativo, come si potrà vedere dalla semestrale in corso di elaborazione e che verrà pubblicata sul sito web.

Il trend è in evoluzione su tutti i comparti, non solo mutui, con percentuali di crescita a due e addirittura tre cifre.

Tutto questo in perfetta armonia con lCredipass _ Banner _ Channel a crescita della rete, ben supportata e retta dall’assetto organizzativo che non ha “perso un colpo” né lato back office, sempre molto efficiente, nè lato amministrazione e controllo processi.
Le nuove risorse entrate in Credipass a partire da gennaio 2015 sono oltre 90, di cui circa la metà neofiti, inseriti nel programma Academy e Special Care, e la metà esperti, provenienti da stimate aziende concorrenti. Sono ritornati in Credipass anche alcuni manager che avevano provato a intraprendere altri percorsi, ma che hanno poi deciso di rientrare.

Tra le iniziative più recenti di Credipass:

– nuovi accordi con partner immobiliari di respiro internazionale molto forti e radicati anche in Italia;
– lo sviluppo importante del progetto Casapass, con i prodotti Box Rata e l’innovativo casashare che sta destando un incredibile interesse tra gli operatori, anche istituzionali;
– tre nuove convenzioni bancarie, che portano così a 13 il numero degli accordi;
– la joint Venture con Mediocredito Europeo
– i redazionali dell’amministratore delegato Stefano Grassi su Radio Radio e relativi spots, che stanno portando un ritorno di immagine e tanti clienti.