Nel corso del primo semestre 2016 Banca del Mezzogiorno – Mediocredito Centrale ha sviluppato le proprie linee di attività̀ (Interventi per lo Sviluppo, Imprese, Pubblica Amministrazione e Famiglie) con l’obiettivo di continuare a generare ricavi da commissioni e da intermediazione sufficienti, al netto dei costi, ad assicurare la redditività̀ dell’impresa e un adeguato ritorno sul capitale, nonché́ la loro sostenibilità̀ nel medio periodo, in un quadro prudenziale di crescita equilibrata degli impieghi e di rispetto dei parametri di rischio/redditività/solidità patrimoniale/liquidità inclusi nel Risk Appetite Framework (RAF).

In questo ambito è proseguita da un lato l’attività̀ di supporto al MISE per i fondi gestiti per loro conto, come di seguito descritto nella sezione Interventi per lo Sviluppo, dall’altro la diversificazione del portafoglio di impieghi al fine di contenere il rischio di credito. Il portafoglio imprese ha registrato una riduzione dell’indice di concentrazione, mentre per il portafoglio privati, già̀ a suo tempo introdotto in Banca per mitigare il rischio complessivo di credito, si prevede di affiancare l’offerta di mutui residenziali con prodotti di Cessione del V (CQS/CQP), peraltro già̀ presenti nel portafoglio della Banca, garantiti e a minor rischio soprattutto ove erogati e gestiti in linea con i migliori standard di mercato.

In ambito commerciale, la Banca ha continuato a rafforzare il modello commerciale attraverso la riorganizzazione della Direzione Mercato in cinque aree di attività̀: Imprese, Privati, Cessione del V, Marketing Strategico e Nuovi Prodotti e Middle Office, in particolare:

Area Imprese, Aree Middle Office, Marketing Strategico e Nuovi Prodotti hanno aggiornato il modello di servizio del Canale Diretto:

  • riorganizzando il personale di sede di Roma delle tre Aree e aggiungendo nuove risorse ripartite nei 5 Uffici di Rappresentanza di Milano, Pescara, Napoli, Bari e Catania
  • analizzando il portafoglio delle imprese clienti esistenti per la loro gestione attiva e la revisione delle singole posizioni
  • dotandosi di un nuovo applicativo di CRM volto al monitoraggio delle attività di sviluppo commerciale, attività̀ destinate in via principale a un target di nuova identificazione di imprese selezionate in base:
        1. al soddisfacimento di specifici parametri economico-finanziari
        2. alla ripartizione geografica, al fine di rendere più agevole l’azione commerciale in termini di obiettivi quantitativi e di conseguimento dell’obiettivo statutario di erogazione del credito, in via prevalente alle imprese del Mezzogiorno
        3. a parametri dimensionali, ripartendo il target di imprese tra PMI, con ricavi compresi tra Euro 15-50 milioni, e corporate, con ricavi superiori a Euro 50 milioni
  • preparando la distribuzione di nuovi prodotti, tra l’altro volti a rendere più̀ attivo il rapporto con la clientela, in aggiunta ai finanziamenti a medio lungo termine chirografari ed ipotecari, il cui avvio è previsto nel secondo semestre, in particolare con riferimento ai conti correnti, ai time deposit, alle garanzie, agli anticipi fatture e al factoring
  • ampliando la gamma di attività anche ai servizi
  • strutturando in modo più rapido, efficace e pertinente l’invio alla Direzione Crediti dei flussi informativi in relazione alla proposta commerciale da inviare alla Direzione Crediti

Si è finalizzato un accordo di distribuzione con BancoPosta relativo a nuovi Prodotti Impresa destinati a target di imprese selezionate in base a soddisfacenti parametri economico-finanziari tra i clienti Corporate e PMI di Poste Italiane, e prevede la distribuzione di detti prodotti tramite il personale di Poste Italiane abilitato all’Offerta Fuori Sede e appositamente formato. Tale attività̀ è regolata sulla base di un modello di servizio standardizzato che tra l’altro riserva alla banca l’esclusiva responsabilità̀ della decisione creditizia.

Area Privati ha seguito l’evoluzione del mercato dei mutui residenziali aggiornando i processi, i prodotti e le condizioni economiche al mutato scenario competitivo, gestendo i rapporti con la rete agenziale monomandataria destinata principalmente allo sviluppo dei mutui residenziali.

L’Area CQS ha finalizzato un Accordo di Distribuzione con BancoPosta inizialmente per due nuovi Prodotti Cessione del V: per i dipendenti di Grandi Aziende Private e per i dipendenti di aziende controllate da Poste Italiane.

Fonte: estratto da relazione semestrale 2016 Banca del Mezzogiorno – Mediocredito Centrale