banner_1000x400_nobiliEurofidi, il più grande confidi italiano guidato dal Presidente Massimo Nobili, mette a disposizione delle piccole e medie imprese della Liguria e del Piemonte, che nelle settimane scorse hanno subìto danni dovuti all’alluvione, un fondo di Euro 25 milioni in garanzie, controgarantite dal Fondo Centrale, per dare loro la possibilità di riprendersi grazie a un più agevole accesso al credito.

Con tale fondo si può attivare un notevole importo di finanziamenti da parte degli istituti di credito convenzionati con Eurofidi.

La garanzia di Eurofidi può arrivare fino all’80% del finanziamento a condizioni di favore rispetto a quelle standard, riducendo del 50% il versamento a fondo rischi a carico delle imprese, sulla base della presentazione di una semplice autocertificazione da parte del beneficiario. Le operazioni così garantibili hanno lo scopo di supportare le esigenze di breve termine delle imprese e di finanziamento per il ripristino dell’attività.

Eurocons, società di consulenza aziendale che opera con Eurofidi, verificherà la possibilità di abbinare ai finanziamenti eventuali agevolazioni operative, contributi a fondo perduto o finanziamenti a tasso
agevolato messi a disposizione dagli enti pubblici territoriali.

«Eurofidi ha nella sua mission il sostegno alle imprese – spiega Massimo Nobili, presidente della società – e oggi la nostra volontà, anche quale ente partecipato dalla Regione Piemonte, è essere vicini agli imprenditori in un momento già difficile e ancor più aggravato dagli eventi alluvionali. Abbiamo deciso così di stanziare questo plafond di Euro 25 milioni di garanzie perché è proprio in queste situazioni che è necessario dimostrare un segno concreto di aiuto per permettere alle imprese di Piemonte e Liguria di riattivare al più presto le attività, finanziando gli investimenti necessari».