Quali sono le città italiane più “attraenti” per investitori e policy maker? Stando alla neonata Italy2invest, piattaforma integrata di Urban Data Intelligence, oltre alla solita Milano, tra le prime cinque vi sono anche Genova, Firenze e, dato sorprendente, Ravenna, la quale batte Roma.

La nuova piattaforma offre strumenti per misurare parametri quali attrattività, competitività e benessere dei territori italiani, proponendosi come valido supporto alle valutazioni e scelte degli investitori. Italy2invest è un nuovo servizio lanciato da Nomisma in partnership con Nai Italy ed Euroansa, grazie anche al contributo di vari data provider. Per misurare la capacità dei territori di esprimere valore sono stati individuati oltre 600 indicatori riconducibili a 16 domini di analisi: ambiente, bilanci comunali, condizioni socio-economiche, finanziamenti medi, credito, intensità di ricorso alla giustizia, livello dei servizi offerti, imprese, infrastrutture e servizi, istruzione, mercato del lavoro, mercato immobiliare, intensità degli spostamenti della popolazione, popolazione, trasporto e turismo.

Tutti i capoluoghi presentano indicatori al di sopra della media italiana e il 52% di questi ha ottenuto un punteggio elevato, vale a dire almeno 60 punti su 100. Ciononostante bisogna segnalare i buoni risultati ottenuti da alcuni comuni di piccole e medie dimensioni quali Jesolo, san Donato Milanese e Alba.

Italy2invest non si limita a indicare l’attrattività dei centri urbani considerati, ma permette anche di leggere e comprendere le diverse componenti delle performance territoriali. Ad esempio Genova, Milano e Torino risultano essere le città maggiormente proattive, vale a dire capaci di esprimere una proiezione verso il futuro caratterizzata da un più alto grado di visione strategica e sostenibilità delle soluzioni adottate.

Nella “classifica” di Italy2invest il podio dei primi dieci comuni risulta sempre saldamente occupato da realtà del Nord Italia. Indicatori quali la dinamicità, intesa come elemento di vivacità socio-economica sono maggiormente presenti nelle città di Milano, Venezia e Genova, le quali si trovano anche nella top ten delle città italiane più competitive per solidità economica, capitale umano, infrastrutture e servizi, sempre dominata, con l’unica eccezione di Roma, da realtà del Nord.

Fonte: estratto da articolo di Milano Finanza