Nonostante le difficoltà dell’attuale contesto, il Gruppo Banca Etruria ha continuato nel primo semestre 2014 a svolgere attivamente il proprio ruolo di sostegno alle attività produttive ed alle famiglie del proprio territorio di riferimento, nella consapevolezza del necessario supporto degli intermediari locali per rimettere in moto un circolo economico virtuoso.

Tale sostegno si è concretizzato accogliendo le richieste di credito di circa 7.300 clienti per un totale concesso nel semestre alla clientela di oltre Euro 290 milioni (erano Euro 209 milioni nel 1° semestre 2013), di cui Euro 267,5 milioni erogati dalle banche del Gruppo (erano Euro 184 milioni nello stesso periodo 2013) ed i restanti Euro 22,5 milioni tramite gli accordi di partnership con Findomestic e ING per prestiti personali e mutui a privati, GE Capital Interbanca per i leasing, Carta Nova e, a partire da marzo 2013, anche Bieffe5 per il collocamento di CQS e CQP.