Nel corso del 1° semestre 2018, Credit Agricole in Italia ha continuato il supporto alle famiglie realizzando una crescita sullo stesso periodo 2017 nei mutui abitazione (+11% dello stock) e pari al 8,9% come nuovi finanziamenti.

Da sottolineare l’aumento dell’erogazione dei mutui delle 3 banche acquisite (Cr San Miniato, Cr Cesena e Cr Rimini) nel 2° trimestre 2018 pari al 61% in più rispetto ai primi 3 mesi 2018.

Ha realizzato anche un significativo incremento dei volumi intermediati di credito al consumo +16% sul 1° semestre 2017. 

In un contesto macro-economico caratterizzato da segnali di ripresa alternati a fattori di incertezza il Gruppo ha confermato la capacità di generare redditività in continuità con gli esercizi precedenti, conseguendo nel primo semestre 2018 un utile di Euro 150 milioni a fronte di Euro 131 milioni del primo semestre del 2017 (+15% a/a).

Fatti da evidenziare del 1°semestre 2018 

  • Attività commerciale dinamica: incremento della base clienti con oltre 77.000 nuovi clienti acquisiti nei primi sei mesi dell’anno, grazie al crescente contributo dei nuovi canali online, dei consulenti finanziari e di partnership con prestigiose università italiane.
  • Sostegno all’economia reale con finanziamenti alle imprese in crescita del +3% a/a, e particolare attenzione ai segmenti come l’Agri-Agro, con impieghi in crescita del +5% vs dic.’17, dove il Gruppo sta diventando sempre di più un punto di riferimento;
  • Sviluppo del risparmio gestito trainato dal comparto assicurativo (+10% a/a), grazie al crescente contributo della rete di promotori finanziari, in un contesto di mercato in contrazione.

Realizzate importanti iniziative progettuali, coerentemente con la strategia di digitalizzazione, attenzione al cliente e sviluppo del business, in linea alle ambizioni del piano industriale:

  • Evoluzione degli strumenti digitali e multicanale, con l’obiettivo di porre il cliente al centro e sviluppare servizi innovativi caratterizzati da un approccio globale, nell’ottica di una banca 100% umana e 100% digitale (nuove tecnologie e processi smart, innovazione multicanale, filiale virtuale, banca semplice, ampia gamma prodotti vendibili a distanza);

  • Nuova logica innovativa di presidio territoriale e attenzione al cliente, con l’inaugurazione di diversi quartieri generali (HUB) sul territorio, ad integrazione della filiale tradizionale, offrendo l’opportunità di avere a portata di mano, e in un unico luogo, tutti i servizi di Crédit Agricole;

  • Inaugurata la nuova sede direzionale Crédit Agricole Green Life, che rappresenta un modo innovativo di vivere il lavoro e accogliere i clienti. La struttura, completamente ecosostenibile e tecnologicamente evoluta, ospita circa 1.500 dipendenti, di cui oltre il 55% usufruisce dello smartworking;
  • Sviluppo del personale attraverso l’ingresso di oltre 100 nuove risorse, con percorsi di carriera e piani di formazione (130.000 ore erogate) e la realizzazione di servizi di welfare aziendale volti al miglioramento del worklife balance.

Positivo il contributo delle 3 Casse acquisite a fine 2017 che hanno evidenziato performance superiori alle aspettative nel primo semestre 2018. Si è conclusa con successo l’Opa con la quale CA Cariparma è arrivata a detenere oltre il 96% delle stesse; è in corso di finalizzazione l’integrazione commerciale ed informatica: già realizzata la fusione in CA Cariparma delle Casse di Risparmio di San Miniato e Cesena, alle quali seguirà la Cassa di Risparmio di Rimini nel mese di settembre.