pltv_1x1_grassi-2PLTV ha chiesto a Stefano Grassi di commentare i principali risultati di Credipass nel 2014 e le previsioni 2015.

“Il bilancio 2014 si è chiuso con un utile.
I primi numeri relativi a gennaio e febbraio 2015 riflettono che l’intermediato complessivo cresce del 60% rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente con un incremento anche del “presentato”, che registra doppio sempre rispetto lo stesso periodo del 2014.”

“Questi tassi di crescita fanno stimare un trend che potrebbe portare l’azienda a superare agevolmente gli Euro 200 milioni complessivi di intermediato, a fine anno. Sempre importante poi il mix di prodotti (mutui, prestiti e cessioni) che è stata una delle prerogative di Credipass sin dal suo startup e dai primi esordi del 2010, oltre al consistente e costante focus sul comparto delle protections, anche stand alone.
In questi numeri
 è molto bassa l’incidenza delle surroghe.”

riproduzione riservata