Nazzareno Gregori, direttore generale di Credem ha dichiarato: “La fiducia che i clienti continuano a riporre nel nostro istituto, testimoniata dal costante aumento degli impieghi, dei patrimoni affidati e della base clientela, è un’ulteriore conferma della bontà del nostro modello di business e della qualità del lavoro delle Persone chequotidianamente operano nel Gruppo con l’obiettivo di tutelare e proteggere al meglioi risparmi dei clienti e sostenere i progetti di famiglie ed imprese. Nella seconda parte dell’anno aumenteremo in particolare l’attenzione sul mondo della consulenza evoluta nella gestione del risparmio e sui servizi di protection. Continueremo a puntare sulla valorizzazione e formazione delle Persone ed investiremo per far conoscere sempre di più il nostro istituto, certi della qualità dei servizi offerti”.

Lo sviluppo a/a continua ad essere significativo per gli aggregati «Altri Mutui» (+11,6% a/a) ed il «Leasing» (+3,4% a/a), mentre i «Mutui residenziali» (+1,4% a/a) ed il «Breve Termine» (+0,1% a/a) si mantengono più in linea con l’anno precedente

La produzione netta degli Impieghi supera i 700 milioni a/a (+3%)

Il gruppo Credem chiude il 1° semestre con 195 consulenti di Creacasa e 97 agenti specializzati nella Cessione del V.

Utile netto consolidato a Euro 95 milioni, -6,2% a/a influenzato da componenti straordinarie tra cui 15,2 milioni di euro, al lordo dell’effetto fiscale, come contributo al Fondo di Risoluzione Unico (compresa quota straordinaria richiamata nel secondo trimestre). Non considerando la contribuzione degli oneri straordinari e degli accantonamenti per rischi e oneri l’utile nettoconsolidato sarebbe pari a 113,6 milioni di euro, +4,1% a/a.