carulloSono segnali indubbiamente positivi, quelli che emergono dalla semestrale di Credem, per quanto riguarda le performance registrate da Creacasa, società agente in attività finanziaria guidata dal direttore generale Lorenzo Montanari e dal vice direttore generale, con anche responsabilità dell’area commerciale, Gianni Carullo (nella foto).

Lo scenario di riferimento della società, vale a dire quello dei finanziamenti a medio e lungo termine, ha evidenziato, nel semestre, segnali di miglioramento, tra cui il livello dei tassi e la ripresa dell’interesse delle famiglie in tema di acquisto di abitazioni. Tale quadro si è peraltro associato alla crescente intensità competitiva, che ha certamente acuito il fenomeno delle surroghe passive.

L’intermediato mutui di Creacasa ha registrato, rispetto allo scorso anno, un’apprezzabile crescita del 19,7%, pari a volumi mutui di Euro 221 milioni, con ben 1.750 nuovi contratti complessivi, che hanno contribuito a far conseguire al gruppo bancario oltre 2.800 nuovi clienti (i clienti portati da Creacasa rappresentano il 62% del totale). Questo risultato è stato raggiunto grazie alla qualità della rete di agenti Creacasa, presente in tutta Italia e composta da 270 unità.

Le caratteristiche dell’intermediato mutui Creacasa nel primo semestre 2016 includono:

  • loan to value massimo erogabile fino al 95%
  • ticket medio pari ad oltre Euro 125 mila
  • alta penetrazione del prodotto creditor protection insurance (CPI), la cui raccolta premi ha toccato Euro 3,7 milioni in soli 6 mesi

Lorenzo-MontanariA livello di business assicurativo, nel primo semestre Creacasa ha visto rafforzarsi l’operatività di collocamento di prodotti assicurativi stand alone, contestualmente al processo di rafforzamento e semplificazione del business di agenzia assicurativa. La società, infatti,ha collocato premi netti, attraverso l’agenzia assicurativa (polizze stand alone) per quasi Euro 1,5 milioni, i quali, sommati alla raccolta premi CPI, hanno superato Euro 5 milioni.

Sotto il profilo economico Creacasa ha particolarmente beneficiato dei maggiori proventi connessi al collocamento dei suddetti prodotti.

Obiettivi per fine anno

“Per quanto riguarda i mutui la società punta a raggiungere, entro la fine dell’anno, un obiettivo compreso fra Euro 430 milioni ed Euro 450 milioni.” Così dichiara Lorenzo Montanari (nella foto) a PLTV.

Riproduzione Riservata PLTV