Fabio Picciolini, consulente
Fabio Picciolini, consulente

di Fabio Picciolini, consulente.

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 182 del 22 agosto 2016, è stata pubblicata la Legge n. 150 del 13 luglio 2016, n. 150: Delega al Governo per la riforma del sistema dei Confidi.

La legge è finalizzata al miglioramento dell’accesso al credito per le piccole e medie imprese (PMI) e per i liberi professionisti, ottimizzando il ruolo dei Confidi, contenendone i costi e semplificando gli adempimenti, attraverso l’emanazione entro 180 giorni da parte del Governo dei decreti di riforma della normativa sui Confidi.

I decreti dovranno prevedere di:

  • rafforzare la patrimonializzazione dei Confidi
  • favorire la raccolta di risorse pubbliche, private e del terzo settore, di capitale e di provvista,
  • disciplinare le modalità di contribuzione degli enti pubblici finalizzate alla patrimonializzazione dei Confidi precludendo l’introduzione di vincoli territoriali che possano pregiudicare l’accesso di Confidi nuovi o attivi in altri territori
  • razionalizzare e valorizzare le attività svolte dai soggetti operanti nella filiera della garanzia e della controgaranzia, così da favorire lo sviluppo di sinergie tra Fondo Centrale di Garanzia e i Confidi
  • sviluppare e introdurre strumenti innovativi (con il divieto di prodotti di derivati e di strumenti finanziari complessi) e forme di garanzia e servizi, finanziari e non finanziari,
  • favorire un migliore accesso al credito per le PMI e per i liberi professionisti, anche attraverso la semplificazione degli adempimenti e il contenimento dei costi per gli intermediari finanziari e per i Confidi
  • rafforzare i criteri di proporzionalità e specificità, assicurare una maggiore tutela del carattere accessorio della garanzia rilasciata dai Confidi rispetto all’operazione di finanziamento principale,
  • razionalizzare gli adempimenti a carico dei Confidi eliminando le duplicazioni di attività già svolte da banche o da altri intermediari finanziari e quelle concernenti le procedure di accesso
  • individuare metodologie di valutazione degli impatti della garanzia sui sistemi economici locali anche attraverso la rete delle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura.

Riproduzione Riservata PLTV